Acer Negundo

ACER NEGUNDO 

SPECIE: Acer negundo L.

NOME COMUNE: Acero americano

FAMIGLIA: Aceraceae

AREA D’ORIGINE: America settentrionale.

 

CARATTERISTICHE BOTANICHE

Apparato radicale: profondo, ampio.

Fusto e ramificazioni: prevalentemente diritto, possiede ramificazioni erette e in alcuni casi le giovani ramificazioni possono risultare pendenti. Corteccia liscia, di colore verde olivastro da giovane, con l’età si screpola finemente, assume colorazione bruno-grigiastra e si fessura in scaglie rettangolari.

Apparato fogliare: caduco. Foglie composte ed imparipennate, lunghe 15-20 cm, formate da 3-7 foglioline lanceolate o ellittiche verde chiaro con margine dentellato o lobato e apice acuto.

Fiore: pianta dioica. I fiori maschili, riuniti in corimbi lungamente penduli, sono sprovvisti di corolla e mostrano numerosi stami con antere rosa o gialle; quelli femminili, anch’essi senza corolla, sono riuniti in racemi penduli di colore variabile dal verde al rosa. Fioritura non ornamentale tra marzo e aprile.

Frutto: Disamare lunghe ca. 4 cm con ali strette e divergenti formanti un angolo acuto.

Parti tossiche della pianta: assenti.

Dimensioni pianta: in ambiente ottimale può raggiungere i 15 m di altezza. 

Forma della chioma: da tondeggiante ad espansa.

Velocità di crescita: rapida.

 

CARATTERISTICHE AGRONOMICO-AMBIENTALI

Esigenze pedologiche: predilige terreni sciolti e tollera i suoli umidi.

pH ottimale: 5.5 – 7.5

Esposizione: posizione soleggiata. Tollera il parziale ombreggiamento.

Resistenza alla siccità: medio-alta.

Resistenza ristagno idrico: alta.

Resistenza salinità: medio-alta.

Resistenza inquinamento atmosferico: alta.

 

CARATTERISTICHE PARTICOLARI

Albero di bassa longevità.

 

VARIETA’ E CULTIVAR

 Le più diffuse in ambiente urbano ‘Argenteomarginatum’, ‘Aureovariegatum’ e ‘Flamingo’ sono caratterizzate rispettivamente da striature bianche, gialle o rosate sulle foglie.