Aesculus Hippocastanum

AESCULUS HIPPOCASTANUM

SPECIE: Aesculus hippocastanum L. 

NOME COMUNE: Ippocastano

FAMIGLIA: Hippocastanaceae

AREA D’ORIGINE: Europa orientale, Asia minore

 

CARATTERISTICHE BOTANICHE

Apparato radicale: profondo e ampio; radici principali cuoriformi con numerose radici secondarie.

Fusto e ramificazioni: robusto, eretto e molto ramificato, con rami arcuati verso l’alto. Corteccia liscia e grigio-bruna da giovane, a maturità diventa scura, ruvida e scagliosa con caratteristiche placche rettangolari.

Apparato fogliare: caduco. Grandi foglie palmato-composte, lungamente spicciolate, formate da 5-7 foglioline sessili obovato-lanceolate; lunghe oltre 20 cm, mucronate e con margine irregolarmente seghettato.

Fiore: ermafroditi o maschili, costituiti da un piccolo calice a 5 lobi ed una corolla con 5 petali bianchi, spesso macchiati di rosa o giallo al centro, sono riuniti in un’infiorescenza a pannocchia portata all’estremità dei rami degli esemplari di almeno 12-15 anni; fioritura ornamentale nei mesi di aprile-maggio.

Frutto: capsule rotonde e verdastre del diametro di 3-5 cm, munite di corti aculei, che si aprono in tre valve e contengono un grosso seme o anche più semi di colore bruno lucido che prendono il nome di “castagna matta”.

Parti tossiche della pianta: semi (castagne).

Dimensioni pianta: in ambiente ottimale può raggiungere un’altezza pari a 30 m.

Forma della chioma: ampia, densa e rotondeggiante, con tendenza ad essere colonnare.

Velocità di crescita: media.

 

CARATTERISTICHE AGRONOMICO-AMBIENTALI

Esigenze pedologiche: predilige terreni ben drenati, tollera suoli argillosi e calcarei

pH ottimale: 5.0 -7.0

Esposizione: soleggiata

Resistenza alla siccità: medio-bassa

Resistenza ristagno idrico: media

Resistenza salinità: media

Resistenza inquinamento atmosferico: media

 

CARATTERISTICHE PARTICOLARI

Non tollera drastici interventi di potatura. Sensibile alla antracnosi fogliare (Guignardia aesculi), alla Cameraria ohridella ed al “bruciore” non parassitario (fisiopatia). 

 

IBRIDO E CULTIVAR

Aesculus x carnea: ibrido ornamentale tra A. hippocastanum e A. pavia a fiori rosa - rossi, particolarmente resistente all'inquinamento. Ha portamento più raccolto dell'ippocastano comune e le gemme non sono appiccicose.

Aesculus x carnea ‘Briotii’: fioritura ornamentale di colore rosso. Mostra maggiore resistenza rispetto alla specie ai più comuni parassiti fogliari.