Betula Pendula

BETULA PENDULA

SPECIE: Betula pendula Roth

NOME COMUNE: Betulla verrucosa

FAMIGLIA: Betulaceae

AREA D’ORIGINE: Europa ed Asia

 

CARATTERISTICHE BOTANICHE

Apparato radicale: ampio e superficiale con numerose radici sottili.

Fusto e ramificazioni: tronco eretto e slanciato, rami primari ascendenti, rami giovani, sottili, glabri con abbondanti verruche ghiandoloso-resinose, ricadenti e penduli a formare una corona rada e leggera; corteccia sottile e liscia, prima bruno dorata, poi bianca-argentata, con grosse fenditure orizzontali nerastre verso la base, si desquama in sottili strisce orizzontali argentee. 

Apparato fogliare: caduco. Le foglie sono semplici, alterne, picciolate, da triangolari a romboidali con apice acuminato, largamente cuneate alla base, molto sottili, lunghe sino a 6 cm, hanno margine doppiamente dentato con denti primari acuminati e prominenti, prima viscose e lanuginose, poi glabre con un riflesso grigio-verde al di sotto, la pagina superiore è di colore verde intenso; assumono una magnifica colorazione giallo-dorata in autunno.

Fiore: unisessuali: i maschili disposti in amenti giallastri lunghi 3-10 cm sessili e penduli, hanno brattee brune, stami bipartiti fino alla base e antere gialle; quelli femminili sono disposti in amenti più brevi lunghi 1-2 cm, peduncolati, laterali, sottili, prima eretti e patenti, poi penduli, di colore verde chiaro con stimmi rosso cupo. I fiori femminili sono avvolti da squame trilobe coriacee, caduche insieme ai frutti, con lobi laterali ripiegati all'ingiù. Fioritura non ornamentale in aprile-maggio.

Frutto: sono piccoli acheni ovoidi (achenoconi), compressi, glabri muniti di 2 piccole alette che ne facilitano la dispersione, racchiusi in coni pendenti che a maturazione si disgregano.

Parti tossiche della pianta: assenti.

Dimensioni pianta: in ambiente ottimale può raggiungere i 25-30 m.

Forma della chioma: da conica-colonnare ad espansa. 

Velocità di crescita: medio-rapida.

 

CARATTERISTICHE AGRONOMICO-AMBIENTALI

Esigenze pedologiche: predilige terreni leggeri e sabbiosi, tollera comunque diverse tipologie di suolo.

pH ottimale: 5.0 – 7.0

Esposizione: soleggiata

Resistenza alla siccità: media

Resistenza ristagno idrico: medio-alta

Resistenza salinità: media

Resistenza inquinamento atmosferico: medio-alta

 

CARATTERISTICHE PARTICOLARI

Pianta non eccessivamente longeva. Caratterizzata da un unico fusto o da più fusti che per la colorazione della corteccia risultano molto decorativi in tutte le stagioni.