Junglans Nigra

JUNGLANS NIGRA

SPECIE: Juglans nigra L. 

NOME COMUNE: Noce nero

FAMIGLIA: Juglandaceae

AREA D’ORIGINE: Nord America

 

CARATTERISTICHE BOTANICHE

Apparato radicale: ampio e mediamente profondo, notevolmente sviluppato in senso orizzontale.

Fusto e ramificazioni: tronco diritto, a volte nodoso, con corteccia bruno-nerastra fessurata longitudinalmente anche in età giovanile.

Apparato fogliare: caduco. Foglie composte, imparipennate con 15-23 segmenti, ovoidali-lanceolate a margine finemente seghettato, lunghi 6-12 cm, con pagina superiore verde scuro ed inferiore più chiaro.

Fiore: unisessuati; amenti maschili penduli (1 x 5-8 cm), di colore verde-bruno, a perigonio con 5-6 lobi e numerosi stami; fiori femminili, all'apice dei rametti dell'anno in gruppi di 1-5, ad ovario infero e con due tipici stimmi ricciuti voluminosi, bianco-giallastri e ricurvi all'infuori. Fioritura tra maggio e giugno.

Frutto: drupe tondeggianti solitarie o a due; epicarpo carnoso (mallo) prima giallo-verdastro chiaro un po' rugoso, poi bruno-nerastro ed endocarpo legnoso (noce) profondamente solcato, tondeggiante e bruno, proteggente a sua volta il seme (gheriglio), meandriforme dal gusto forte e sgradevole.

Parti tossiche della pianta: assenti.

Dimensioni pianta: in ambiente ottimale può raggiungere 30 m di altezza.

Forma della chioma: espansa.

Velocità di crescita: media.

 

CARATTERISTICHE AGRONOMICO-AMBIENTALI

Esigenze pedologiche: predilige suoli freschi e profondi, sufficientemente fertili.

pH ottimale: 5,5 – 6,5

Esposizione: soleggiata

Resistenza alla siccità: media

Resistenza ristagno idrico: media

Resistenza salinità: media

Resistenza inquinamento atmosferico: medio-alta