Liriodendron Tulipifera

LIRIODENDRON TULIPIFERA

SPECIE: Liriodendron tulipifera L.

NOME COMUNE: Albero dei tulipani

FAMIGLIA: Magnoliaceae

AREA D’ORIGINE: America settentrionale

 

CARATTERISTICHE BOTANICHE

Apparato radicale: fittonante nei giovani esemplari, tende ad espandersi in senso orizzontale, sviluppando numerose radici di medie e piccole dimensioni negli esemplari adulti.

Fusto e ramificazioni: fusto con accrescimento monopodiale, più o meno sinuoso, portante una robusta e consistente ramificazione primaria con inserzione orizzontale nella parte basale della chioma tendente a divenire acuta ed assurgente nella parte distale; corteccia grigio chiara ed inizialmente liscia, con l’età si fessura longitudinalmente formando screpolature che assumono l’aspetto di una fitta rete. 

Apparato fogliare: caduco. Foglie semplici, alterne, con picciolo lungo poco meno di 10 cm, con margine intero, lobate (4), apice tronco, spesso incavato, di colore verde intenso. 

Fiore: solitari, ermafroditi, appariscenti, grandi 5-8 cm di diametro; provvisti di calice con 3 sepali e corolla con 6 petali eretti di colore verde pallido, giallastro, recanti al loro interno una macchia basale arancione. Fioritura in giugno.

Frutto: achenio alato riunito in grappoli ovoidali, peduncolati, lunghi 5-8 cm; fittamente appressati lungo un asse centrale conferiscono all’infruttescenza un aspetto simile ad una pigna.

Parti tossiche della pianta: assenti.

Dimensioni pianta: nei paesi d’origine può raggiungere i 50 m di altezza, da noi raramente supera i 30 m di altezza.

Forma della chioma: voluminosa, cilindrica nelle piante giovani, globosa espansa nell’individuo adulto.

Velocità di crescita: medio-rapida.

 

CARATTERISTICHE AGRONOMICO-AMBIENTALI

Esigenze pedologiche: predilige terreni freschi, profondi e ben drenati.

pH ottimale: 6,0 – 7,0

Esposizione: soleggiata

Resistenza alla siccità: bassa

Resistenza ristagno idrico: medio-alta

Resistenza salinità: media

Resistenza inquinamento atmosferico: alta