Populus Nigra

POPULUS NIGRA

SPECIE: Populus nigra L. 

NOME COMUNE: Pioppo nero

FAMIGLIA: Salicaceae

AREA D’ORIGINE: Europa

 

CARATTERISTICHE BOTANICHE

Apparato radicale: robusto, ampiamente ramificato con grado di approfondimento variabile in base alla tipologia di terreno.

Fusto e ramificazioni: fusto diritto, slanciato, con accrescimento simpodiale; ramificazioni robuste e numerose soprattutto nella parte alta della chioma; corteccia scura, grigio-nerastra, talora bianco-grigiastra nella parte superiore del fusto ed in piante giovani, presto solcata verticalmente da profonde fessurazioni.

Apparato fogliare: caduco. Foglie alterne, glabre, a margine finemente dentellato; il colore è verde lucido nella pagina superiore, più chiaro con toni giallastri in quella inferiore; quelle dei rami di allungamento (foglie turionali) misurano cm 5-8 x 4-7 ed hanno forma triangolare con base larga, mentre quelle dei rametti fioriferi (foglie brachiblastali) hanno dimensioni minori e forma più romboidale.

Fiore: pianta generalmente dioica. Sia i fiori staminiferi che quelli pistilliferi sono riuniti in amenti che compaiono sui rametti laterali già prima della fogliazione, i primi di colore rossastro, dimensioni 6-9 x 1-1,2 cm, muniti di numerosi stami (anche oltre 30), quelli femminili, più radi, di colore verde-giallastro, più lunghi e sottili, dimensioni fino a 12 x 0,7-0,8 cm. Fioritura in marzo-aprile.

Frutto: Capsule giallo-verdastre, lunghe 7-9 mm che, aprendosi, liberano numerosi semi provvisti di pappo cotonoso bianco per la disseminazione anemofila.

Parti tossiche della pianta: assenti.

Dimensioni pianta: in ambiente ottimale può superare i 30 m di altezza.

Forma della chioma: chioma espansa (maggiormente nelle piante femminili), da tondeggiante a ovato-piramidale.

Velocità di crescita: rapida.

 

CARATTERISTICHE AGRONOMICO-AMBIENTALI

Esigenze pedologiche: predilige terreni freschi e profondi, ma possiede grande adattabilità quindi non disdegna quelli sabbiosi e ghiaiosi.

pH ottimale: 5,0 – 7,0

Esposizione: soleggiata

Resistenza alla siccità: media

Resistenza ristagno idrico: alta

Resistenza salinità: media

Resistenza inquinamento atmosferico: medio-alta

 

CULTIVAR

‘Italica’: alcuni Autori riconoscono al P. nigra a portamento colonnare il rango di entità tassonomica autonoma (P. italica Duroi, P. pyramidalis Roz., volg. Pioppo cipressino), Pignatti lo considera una cultivar (cv.), per di più selezionata per via vegetativa, data la quasi assenza di individui femminili. Alcuni caratteri lo differenziano dalla specie tipo: fusto slanciato con accrescimento monopodiale, forma della chioma colonnare compatta, ramificazioni più esili ed assurgenti, corteccia più sottile priva di protuberanze, foglie più piccole ed ovate, generalmente più larghe che lunghe.