Prunus Avium

PRUNUS AVIUM

SPECIE: Prunus avium L.

NOME COMUNE: Ciliegio selvatico

FAMIGLIA: Rosaceae

AREA D’ORIGINE: Asia occidentale ed Europa centrale e nord-occidentale

 

CARATTERISTICHE BOTANICHE

Apparato radicale: profondo e ampio con molte ramificazioni.

Fusto e ramificazioni: fusto slanciato, diritto. Corteccia liscia, rossastra e grigia, ha fasce orizzontali con numerose lenticelle allungate anch'esse orizzontali da giovane; con l'età diviene rosso-bruna scura con grosse lenticelle allungate e appiattite orizzontalmente, forma un ritidoma poco spesso che si stacca in strisce e placche ad anello. I rametti sono glabri, grigi poi rossicci, la pianta giovane forma solo rami di allungamento (macroblasti) poi, dopo pochi anni inizia la formazione di brachiblasti (rametti corti e tozzi che portano gemme ravvicinate, di cui la centrale è una gemma a fiore), le gemme a legno (quelle di accrescimento) sono ovali, acute, mentre quelle a fiore sono globose, pluriperulate, glabre.

Apparato fogliare: caduco. Foglie spiralate, alterne, semplici, penninervie, lunghe 5-15 cm con margine serrato e con le nervature secondarie che si riuniscono prima di arrivare al margine, sono di colore verde scuro e glabre sulla pagina superiore, più chiare e inizialmente leggermente pubescenti in quella inferiore; il picciolo è glabro di 2-4 cm che porta 2 (3) caratteristiche ghiandole rossicce a ridosso del lembo fogliare con funzione di nettari.

Fiore: ermafroditi, lungamente peduncolati, con calice verde e glabro, composto da 5 sepali che si piegano all'indietro e corolla formata da 5 petali bianchi smarginati all'apice (fiori pentameri), 15-25 stami lunghi come i petali e antere gialle; l'ovario e lo stilo sono glabri. 

I fiori sono riuniti in ombrelle pauciflore sui brachiblasti, la fioritura avviene normalmente da aprile a maggio e l'impollinazione è entomofila.

Frutto: drupe che maturano un paio di mesi dopo l'impollinazione, tonde di circa 1 cm, con epicarpo a maturazione, dolce succoso, edule e di colore rosso cupo, molto ricercato dagli uccelli ("avium" significa, degli uccelli), ma anche dai mammiferi. 

Parti tossiche della pianta: assenti.

Dimensioni pianta: in condizioni ottimali può raggiungere i 25 m di altezza.

Forma della chioma: piramidale da giovane piuttosto rada poi, con l'età più tondeggiante.

Velocità di crescita: medio-rapida.

 

CARATTERISTICHE AGRONOMICO-AMBIENTALI

Esigenze pedologiche: pianta dalla grande adattabilità a diversi tipi di terreno, da acido ad alcalino.

pH ottimale: 6,0 – 7,5

Esposizione: soleggiata

Resistenza alla siccità: alta

Resistenza ristagno idrico: medio-bassa

Resistenza salinità: media

Resistenza inquinamento atmosferico: medio-alta

 

CARATTERISTICHE PARTICOLARI

Specie indicata per il ripopolamento ed il richiamo dei volatili. Idonea alla forestazione di aree incolte e zone dismesse peri-urbane.