Quercus Rubra

QUERCUS RUBRA

SPECIE: Quercus rubra L.

NOME COMUNE: Quercia rossa

FAMIGLIA: Fagaceae

AREA D’ORIGINE: Regioni nord orientali dell'America settentrionale

 

CARATTERISTICHE BOTANICHE

Apparato radicale: profondo e molto ramificato, espanso orizzontalmente. 

Fusto e ramificazioni: fusto diritto quasi colonnare; ramificazioni principali rade e regolari. Corteccia sottile, grigia e liscia, con l'età diviene solcata e reticolata.

Apparato fogliare: Caduco. Foglie semplici, alterne, lobate, lunghe circa 10-30 centimetri e larghe 10-20 centimetri, con lobi (5-7) profondi al massimo fino a metà del lembo con margine dentato-mucronato. Sono glabre, lucide, di colore verde intenso prima, mentre in autunno assumono un colore rosso intenso nelle piante giovani fino a divenire giallo-bruno in quelle adulte. 

Fiore: Infiorescenze unisessuali (pianta monoica), i maschili sono raccolti in lunghi amenti penduli, poco vistosi e verdognoli. I fiori femminili, anch'essi poco evidenti, singoli o riuniti in gruppo, sono situati all'ascella delle foglie. Fioritura all'inizio di maggio.

Frutto: Ghiande ovali (acheni) lunghe 2-3 centimetri, portate da corti peduncoli; cupola poco avvolgente formata da squame appiattite, maturano in due anni.

Parti tossiche della pianta: assenti.

Dimensioni pianta: in ambiente ottimale può raggiungere altezze superiori ai 30 m.

Forma della chioma: globosa, espansa.

Velocità di crescita: Rapida

 

CARATTERISTICHE AGRONOMICO-AMBIENTALI

Esigenze pedologiche: predilige terreni fertili, freschi e profondi. Sensibile ai i terreni eccessivamente calcarei e compatti.

pH ottimale: 5,5 – 6,5

Esposizione: soleggiata

Resistenza alla siccità: media

Resistenza ristagno idrico: medio-alta

Resistenza salinità: media

Resistenza inquinamento atmosferico: alta