Robinia Pseudoacacia

ROBINIA PSEUDOACACIA

SPECIE: Robinia pseudoacacia L.

NOME COMUNE: Robinia, falsa acacia

FAMIGLIA: Fabaceae

AREA D’ORIGINE: America nord orientale

 

CARATTERISTICHE BOTANICHE

Apparato radicale: ampio e profondo, robusto e poco ramificato.

Fusto e ramificazioni: eretto, spesso biforcato, dal quale si originano robusti e radi rami, tendenzialmente lisci; corteccia grigio-bruna, rugosa, tende a fessurarsi longitudinalmente con l’età.

Apparato fogliare: caduco. Foglie alterne, imparipennate con 6-7 coppie di segmenti, brevemente picciolate di forma ovale, a margine intero, con apice mucronato, di colore verde pallido, glabre, dotate di stipole trasformate in robuste spine falciformi.

Fiore:  riuniti in densi racemi penduli, fogliosi alla base hanno calice vellutato, largamente campanulato, verde-chiaro e pubescente; corolla papilionacea, bianca più raramente rosa. 

Frutto: baccelli lisci, coriacei lunghi 5-10 cm, compressi, deiscenti, di colore rosso-bruno a maturità, rimangono sulla pianta per tutto l'inverno; contengono da 3 a 10 semi reniformi, molto duri di colore bruno.

Parti tossiche della pianta: assenti.

Dimensioni pianta: raggiunge i 25 m di altezza.

Forma della chioma: espansa.

Velocità di crescita: rapida.

 

CARATTERISTICHE AGRONOMICO-AMBIENTALI

Esigenze pedologiche: indifferente al substrato, purchè ben drenato e con una certa preferenza per i suoli acidi.

pH ottimale: 5,5 – 7,5

Esposizione: soleggiata

Resistenza alla siccità: alta

Resistenza ristagno idrico: media

Resistenza salinità: alta

Resistenza inquinamento atmosferico: alta

 

CULTIVAR 

‘Umbraculifera’: tale cv. differisce dalla specie tipo per il portamento e la forma della chioma: il fusto è unico, colonnare, portante (sul punto d’innesto) numerosi rami principali e getti sottili che sono disposti in modo tale da conferire alla chioma una forma regolare tondeggiante e molto densa. I rami sono privi di spine; foglie simili alla specie tipo ma di dimensioni inferiori;  fiori di colore bianco, compaiono molto raramente nel periodo estivo. Le dimensioni sono più contenute potendo raggiungere, in ambiente ottimale, gli 8-10 m di altezza ed una larghezza massima della chioma di 5 m. La velocità di crescita è più lenta. Sensibile ai forti venti a causa della maggiore fragilità delle ramificazioni, inoltre in inverno possono verificarsi rotture dei rami per l'eccessivo carico nevoso.